Bulgaria mapGodetevi il soggiorno in Bulgaria!

La Bulgaria: un piccolo angolo di paradiso che combina l’incredibile bellezza di un mare caldo e azzurro con la maestosità di cime montuose ricoperte da manti di neve. Nonostante occupi appena il 2% del territorio europeo, la Bulgaria vanta un’incredibile varietà di paesaggio: clima mite, continentale temperato adatto al relax in tutti i periodi dell’anno, ricchezza di flora e fauna, numerose sorgenti minerali curative.

Patria del mitico cantore Orfeo e del leggendario Spartaco, la terra dell’oro più antico al mondo colpisce per il suo patrimonio storico e culturale risalente al 13° secolo e per le tradizioni e i costumi ben preservati.

L’ospitalità della popolazione, il riposo assicurato e comfort sono ottimi presupposti per una piacevole vacanza.

Numerose sono le opzioni di vacanza in famiglia, vacanza per bambini e ragazzi, gite escursionistiche a contatto con la natura, tipologie speciali di turismo, sport, animazione, viaggi avventura, soggiorni culturali, turismo congressuale, turismo termale e altro.

I punti forti del turismo in Bulgaria sono la posizione geografica del paese, il clima, la presenza di acque termali, spiagge sabbiose e rilievi montuosi variegati, luoghi culturali e storici unici, tradizioni etnografiche preservate, strutture ricreative e personale qualificato e, inoltre, la presenza di terreni inutilizzati potenzialmente produttivi e ricchi di risorse in aree ecologicamente incontaminate.

La stabilità politica e finanziaria del paese e il buon rapporto “qualità/prezzo” del prodotto turistico hanno un’importanza decisiva.

Sofia, la capitale bulgara

Sofia è una delle capitali europee più moderne e a misura d’uomo. Lo scontro tra Oriente e Occidente si può ancora percepire per la presenza di numerose chiese a cupola, moschee ottomane e monumenti dell’armata rossa,  centri commerciali scintillanti, alberghi a cinque stelle e i migliori locali e nightclub del paese.

Scoprirete una varietà di musei, gallerie d’arte, teatri, ristoranti raffinati e numerosi siti storici e archeologici. Inoltre Sofia è una città sorprendentemente verde, e vanta parchi molto estesi, piste sciistiche e sentieri turistici nell’imponente monte Vitosha.

The St. Alexander Nevsky Cathedral

The St. Alexander Nevsky Cathedral

La cattedrale “S. Alexander Nevski” è considerata il simbolo della capitale bulgara. È situata nel cuore di Sofia, nella piazza omonima, ma il bagliore delle cupole d’oro attira l’occhio a chilometri di distanza. Rivestite di pietra bianca, le porte d’ingresso sono realizzate in rovere di Slavonia. Il campanile è alto 53 metri e contiene 12 campane, la più grande delle quali pesa 12 tonnellate, mentre la più piccola pesa 10 kg. Producono un suono udibile in un raggio di 15km. Gli interni della cattedrale sono eccezionali: le magnifiche decorazioni in marmo, gli affreschi e le 82 icone realizzate da artisti bulgari, russi e cechi, tolgono il fiato. Di singolare interesse sono l’iconostasi in marmo, il trono reale e patriarcale e il pulpito. Nel seminterrato della chiesa si trova la cripta, con la collezione di icone dove è possibile ammirare capolavori dell’arte iconografica. Oggi, con un’area di 3170m2, Alexander Nevski è considerata anche la prima cattedrale in funzione per grandezza della penisola balcanica.

Ancient Serdica Fortress

Ancient Serdica Fortress

I resti dell’antica fortezza di Serdica sono esposti nel centro di Sofia. Serdica, o Serdopolis, fu fondata nel II secolo a.C. dalla tribù tracia dei Serdi che si insediarono nell’area intorno alle calde acque termali. Durante il regno dell’imperatore Marco Ulpio Traiano (98 – 117) la città fu chiamata Ulpia Serdica in suo onore e diventò la sede amministrativa della regione. Serdica fu la città preferita dell’imperatore romano Costantino il Grande (306 – 337), che amava dire “Serdica è la mia Roma”. Intorno al 175, durante il regno di Marco Aurelio e Comodo, Serdica fu fortificata da un muro con quattro porte munite di una torre di guardia, indicanti i quattro punti cardinali. Un secondo muro esterno è stato costruito nel V-VI secolo. Due strade principali pavimentate conducevano al foro comunale che si trovava in corrispondenza dell’odierna piazza “Sveta Nedelya”.In corrispondenza della stazione metropolitana di Serdica sono state rinvenute ville lussuose dotate di un sistema di canalizzazione, un acquedotto e strade lastricate. Nel corso degli scavi archeologici, intorno alla porta ovest sono stati ritrovati resti di abitazioni e edifici pubblici, ceramica e altri reperti.

sofia-shopping-center

Sofia shopping center

Sofia è la migliore destinazione per gli appassionati di shopping. Vetrine luminose! Lusso! Eleganza! Bellezza! Gioco di fantasia! E tutto questo a prezzi davvero convenienti! Chiunque verrebbe ipnotizzato da un simile incantesimo. Qui la magia dello shopping può trasformarsi in un vero divertimento! Centri commerciali enormi, raffinate boutique, negozi abbondantemente forniti… Questa è Sofia!

Gli amanti della vita notturna potranno approfittare di vivace dinamismo e un ventaglio di possibilità. A Sofia ci sono locali interessanti, bar con musica dal vivo, pizzerie.

Siti patrimonio dell’UNESCO

La Bulgaria discende da civiltà antiche: i traci, i greci, i romani, gli slavi e i pro-bulgari hanno arricchito questa terra di testimonianze artistiche e architettoniche appartenenti alle rispettive culture secolari. Esse sono sparse in tutto il territorio del paese, trasformandolo in una delle destinazioni più attraenti per gli appassionati di storia e cultura.

Oltre a questi tesori, la Bulgaria vanta anche di una natura vergine e di un’incredibile biodiversità custodite nei parchi e nelle riserve naturali del paese.

Il ricco patrimonio culturale e naturale della Bulgaria è molto apprezzato dall’UNESCO, l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Educazione, la Scienza e la Cultura. L’elenco del patrimonio mondiale culturale e naturale dell’Unesco comprende dei siti di fondamentale importanza per l’umanità e la loro conservazione e salvaguardia sono una priorità. Fanno parte di questo elenco nove siti bulgari, sette culturali e due naturali: IL MONASTERO DI RILA, IL CAVALIERE DI MADARA, LA CHIESE DI BOYANA, LE CHIESE RUPESTRI DI IVANOVO, LA TOMBA TRACIA DI KAZANLAK, LA TOMBA TRACIA DI SVESHTARI, LA VECCHIA NESSEBAR, IL PARCO NAZIONALE DEL PIRIN, LA RISERVA NATURALE DI SREBARNA, LE NONNE DI BISTRICA, IL NESTINARSTVO.

rila-monastery

Rila Monastery

IL MONASTERO DI RILA

Il monastero di Rila fu inserito nell’elenco del Patrimonio dell’umanità dell’UNESCO nel 1983. Si tratta del monastero più grande della Bulgaria. Si trova nel cuore del monte Rila. Dalla sua fondazione, avvenuta nel X sec., è stato custode della fede cristiana e dell’istruzione e cultura bulgare.

Il monastero di Rila è uno dei simboli della Bulgaria. È anche una dei siti più visitati.

Il complesso del monastero copre un’area di 8800 m2, comprende circa 300 stanze di cui 100 sono celle monacali, e ospita anche un museo in cui potrete scoprire la storia straordinaria del monastero.

Il monastero è situato nell’area del parco naturale del Rila.

 

madara-rider

Madara Rider

IL CAVALIERE DI MADARA

Nel 1979 fu aggiunto all’Elenco dell’UNESCO il Cavaliere di Madara, un bassorilievo scolpito nella roccia dell’altopiano di Madara nella Bulgaria nord-orientale, a 18 km a est di Shumen e a 10 km a sud di Pliska.

L’autore sconosciuto ha scolpito quest’opera eccezionale sulla roccia a 23 metri di altezza. Ancora oggi, a 1000 anni dalla sua creazione, è ancora possibile distinguere l’immagine di un cavaliere seguito da un cane, simbolo del popolo fedele, che con una lancia trafigge un leone gigante caduto ai piedi del suo cavallo. L’anno esatto della realizzazione del bassorilievo è sconosciuta, ma gli studiosi sono discordi sull’identità del cavaliere.

Nel 2008, il cavaliere di Madara è stato scelto come simbolo nazionale della Bulgaria. Una copia di dimensioni reali può essere ammirato nel museo archeologico nazionale di Sofia.

boyana-church

Boyana Church

LA CHIESA DI BOYANA

Nel 1979 è stata inserita nell’Elenco dell’UNESCO la Chiesa di Boyana “San Nicola e San Panteleymon”. La chiesa si trova nel quartiere Boyana, ai piedi del monte Vitosha e fu costruita tra la fine del X secolo e l’inizio dell’XI secolo. Deve la sua fama alla presenza di diversi strati di affreschi sovrapposti. Tra i dipinti presenti sui muri della Chiesa è possibile distinguere le figure di Gesù Cristo e della Madonna, zar e zarine bulgari, santi. I pittori sconosciuti sono chiamati con il termine generale maestri di Boyana, anche se gli affreschi sono opera di autori diversi e risalgono a diversi periodi della storia bulgara.

Turismo di montagna / sciistico

rila-mountains

Rila Mountains

Circa il 30% del territorio bulgaro è occupato da montagne. Esse offrono una vasta gamma di attività, sport e divertimento. Qui troverete ottime soluzioni sia per il turismo.

In media la durata della stagione sciistica nelle stazioni di media e alta montagna è di circa 130 giorni. Le montagne bulgare offrono condizioni perfette sia per la pratica degli sport invernali, sia per il relax estivo nella frescura delle foreste secolari.

Gli alberghi e i luoghi di riposo sono numerosi e offrono diverse tipologie di alloggio a seconda dei gusti e delle preferenze degli ospiti.

 

borovets

Borovets

I monti Rila e Pirin sono di carattere alpino. Sono caratterizzati da ripidi pendii, vette appuntite, valli profonde e precipizi. La cima più alta della Bulgaria e dell’intera penisola balcanica si trova nel massiccio Rila, la vetta Musala (2925 m). Qui si trova uno dei simboli della Bulgaria: i Sette Laghi di Rila. La catena del Rila vanta la più grande località sciistica, Borovets, che dispone di ottime piste e alberghi di montagna. Panichishte e Sapareva banya offrono delle opzioni uniche per combinare turismo alpino, turismo sciistico e turismo benessere. Il centro sciistico Malyovica, Semkovo e Govedarci incanteranno i turisti con la lora natura mozzafiato.

La catena dei Rodopi, famosa come la montagna di Orfei, si divide in due parti: quella occidentale di alta quota e quella orientale di bassa quota. La più grande località sciistica di questa catena è Pamporovo. Situata in una splendida foresta, offre piste di livello mondiale. Le opportunità di relax sono molteplici a Chepelare, Yundola, Belmeken, Batak e Byala Carkva. I turisti potranno apprezzare l’architettura unica dei villaggi dei Rodopi, come Momchilovci, Gela, Dolen, Leshten, Kovachevica, Shiroka Laka e tanti altri, e assaporare piatti tradizionali. I numerosi rifugi di montagna sono perfetti per una vacanza a tutto riposo. La vetta più alta è Golyan Perelik  (2191 m).

bansko

Bansko

MLe località sciistiche situate nella catena di Pirin, tra cui Bansko, Dobriniŝte e Predela, sono in grado di offrire una perfetta vacanza in montagna grazie alle loro caratteristiche naturali e le loro piste da sci.
Bansko, località sciistica di fama mondiale che ospiterà nei prossimi anni i campionati europei e mondiali di sci e biathlon, è unica per le sue piste, i suoi alberghi e la cucina tradizionale della regione del Pirin.
Dobrinishte e le località di villeggiatura di Predela offrono molteplici possibilità di relax e di svago.
Nella catena del Pirin si trova Virhen, la seconda vetta più alta della Bulgaria e la terza della penisola balcanica (2914 m).

Turismo di mare

Sunny-Beach-Night

Sunny Beach at night

La costa del Mar Nero bulgaro è il posto perfetto per una vacanza estiva. La costa è lunga circa 378 km e ha 209 spiagge con un’area totale di 16 m2. La gran parte delle spiagge è spaziosa, ma ci sono anche piccole spiagge annidate in baie pittoresche. Le spiagge e il mare offrono la possibilità di praticare vari tipi di sport acquatici (surf, sci d’acqua, immersione subacquea, archeologia sottomarina) e la pesca (subacquea). La percentuale di sale del Mar Nero è bassa, e il livello delle maree è irrilevante. In estate la temperatura media dell’acqua è 22-24°С, raggiungendo i 26°С nelle zone poco profonde, rendendo il mare particolarmente piacevole per un bagno.
Negli ultimi anni, i migliori villaggi turistici e località di mare sono dotati di porti turistici. Oltre a sole, sabbia e mare, le località balneari del Mar Nero offrono escursioni in bicicletta, a cavallo e a piedi, ecoturismo fotosafari, visite guidate a siti naturali, culturali e archeologici.

nessebar

Nessebar old town

Le località turistiche che si affacciano sul Mar Nero sono perfette sia per una vacanza in famiglia che per una viaggio solitario all’insegna del divertimento.
I turisti più giovani prediligono “Sunny beach“, “Golden sands”, Primorsko, Kiten, per il gran numero di nightclub, locali e possibilità di svago. “Sunny beach” è il più grande resort turistico del paese che spesso ospita eventi animati da DJ e artisti di fama internazionale. Sozopol e Nessebar (Patrimonio dell’Unesco) hanno acquistato popolarità grazie agli incantevoli paesaggi costieri e ai monumenti storici. Queste due città dalla storia millenaria attirano i romantici. Nessebar, antica città dalla storia millenaria, è situata su una pittoresca penisola rocciosa collegata alla terraferma da uno stretto istmo. Vi sono conservati monumenti di valore appartenenti a tutte le epoche della sua storia millenaria: antiche mura di epoca romana e medioevale, chiese bizantine e bulgare antico-ortodosse, case antiche del XVIII e XIX sec. Nessebar è un tesoro storico bulgaro e durante il 1956 è stata dichiarata città museo, riserva archeologica e architettonica dell’Unesco.

bulgaria-golf-balchik-albena-thracian-cliffs

Golf in Balchik

Nella parte settentrionale del Mar Nero ci sono 3 campi da golf che offrono le condizioni ideali per la pratica di questo sport. Il Black See Rama è un campo da golf di classe mondiale progettato dal leggendario giocatore di golf Gary Player. Per chi è alla ricerca di un luogo di vacanza esclusivo, il villaggio turistico offre sistemazioni moderne e lussuose e panorami mozzafiato. La struttura si trova a pochi minuti da ampie spiagge sabbiose circondate da insenature rocciose.

Le località balneari bulgare offrono diversi tipi di sistemazione: da lussuosi alberghi 4-5 stelle a piccoli hotel romantici che soddisfano gli standard europei. Una parte di queste strutture è aperta tutto l’anno e offre la possibilità di organizzare eventi e conferenze nell’ambito del turismo congressuale. I visitatori del litorale del Mar Nero potranno inoltre profittare dei numerosi eventi culturali, come il Festival Rock di Kavarna,  Il Festival Internazionale della musica Varna Summer, il Festival dell’Arte Apollonia, Spirit of Burgas, Il Festival internazionale bulgaro del folklore, gli spettacoli dei nestinari, e altri.

Turismo rurale

rural-tourism

Rural tourism

Il turismo di campagna è l’opzione migliore per scoprire le tradizioni della Bulgaria. Soggiornando in un agriturismo, i turisti possono avvicinarsi allo stile di vita tradizionale e alla cultura del paese. L’ospitalità dei bulgari, la straordinaria cucina locale, le tradizioni ben preservate, le usanze e l’artigianato, le strutture architettoniche, i paesini e la bellissima natura trasformano questo tipo di turismo nel modo migliore per trascorrere le vostre vacanze.

 

 

 

 

kovachevica

Rural houses – Kovachevica

Di solito gli ospiti si incontrano in una casa originaria del XIX e del ХХ secolo; questa esperienza è resa unica grazie ai piatti tipici preparati con prodotti ecologici: pomodori, cetrioli, peperoni raccolti all’alba nell’orto o anche spezie aromatiche raccolte nelle foreste e nei campi circostanti. Il villaggio offre molte attività interessanti: aiutare le donne in casa nella preparazione di un piatto particolare seguendo la ricetta tradizionale, partecipare al lavoro agricolo, noleggiare un cavallo e fare una passeggiata fino alle attrazioni vicine, raccogliere un mazzo di erbe aromatiche e un cesto di fragole selvatiche e funghi, fare un giro con la bicicletta per i sentieri del villaggio e tanto altro. Inoltre i turisti hanno la possibilità di partecipare alla mungitura e alla falciatura, alla preparazione dello yoghurt, alla produzione del sirene (formaggio bianco) e del kaŝkaval (formaggio giallo) fatti in casa, alla preparazione di dolci. In quasi tutti gli agriturismo si producono rakja (grappa locale) e vino.

 

Shiroka_lyka

Shiroka lyka

Di sera, al tramonto, i turisti possono cenare con i proprietari della casa. Vengono serviti piatti tipici della cucina tradizionale, si ascoltano canti popolari e superstizioni e leggende locali. DI solito gli ospiti aiutano nella preparazione del cibo. In alcuni villaggi è possibile intraprendere attività interessanti, come corsi di ceramica,  di iconografia o balli e canti tradizionali, dimostrazioni di lavoro a maglia e ricamo, e tanti altri. Il paese offre anche l’opzione “Una giornata in campagna”.

In tutta la Bulgaria gli ospiti possono assistere a rituali e tradizioni, come la danza dei nestinari, i “Kukeri”, il “Matrimonio bulgaro”, la festa di Lazzaro, i “Koledari”, “Trifon Zarezan”.

La Bulgaria ospita molti festival del folklore: il Festival Internazionale del Folklore di Plovdiv; il Festival Internazionale del Folklore di Burgas; Feste nazionali popolari di „Rožen” e „Koprivŝtica”; il Festival internazionale  dei giochi in maschera o Festival “Surva”, a Pernik; il Festival internazionale “Kitna Trakiya pee i tancuva” (trad.: La Tracia in fiore canta e danza) a Haskovo.

Spa, terme, wellness

wellness-tourism-bulgaria

Wellness tourism in Bulgaria

La tradizione delle cure termali risale a tempi antichi. Ha inizio all’epoca dei traci che avevano la fama di ottimi guaritori. “Le sorgenti benedette della Tracia” diventarono famose in tutto l’Impero romano.

Sono pochi i paesi europei capaci di raggiungere il livello della Bulgaria nel settore del turismo termale, wellness e benessere. Grazie alla sua abbondanza e varietà di acque e fanghi termali, la Bulgaria è in cima alla classifica per questo tipo di turismo. Il nostro paese è ricco di acque termali. Sono stati analizzati 550 siti con 1600 sorgenti di acque minerali per una portata totale di 4900 litri/sec.

 

 

 

hot-stones-massage-techniques

Hot stones massage techniques

Il clima del paese è estremamente favorevole rispetto a quello delle destinazioni termali tradizionali dell’Europa Occidentale e del Mediterraneo. Il numero delle giornate di sole è di circa il 20% superiore a quello dell’Europa centrale, settentrionale e nordoccidentale. La nuvolosità lungo la osta del Mar Nero è del 30% inferiore a quello della costa atlantica e alcune parti del Mediterraneo. Durante la primavera e l’estate il livello delle precipitazioni diminuisce.

Alcune sorgenti di acqua termale si trovano nella parte meridionale del paese, influenzata dal clima mediterraneo; altre sorgenti si trovano in corrispondenza delle regioni caratterizzate da conifere e torrenti limpidi, mentre un’altra parte si trova lungo il Mar Nero. Inoltre anche la presenza di una grande varietà di erbe e piante necessarie per l’aroma e la fitoterapia rende possibile la visita del paese nell’arco di tutto l’anno, un’efficiente cura e profilattica di numerose patologie o semplicemente le condizioni perfette per il relax.

aroma-therapy-tourism

Aroma therapy tourism

La Repubblica della Bulgaria offre 48 stazioni sciistiche, 15 località balneari e 38 centri termali. Il paese è famoso per il suo personale qualificato, le ottime soluzioni di soggiorno e i programmi e servizi più svariati che includono: massaggi, bagni termali, bagni di perle,  riflessologia, ago terapia tradizionale, ginnastica correttiva, agopuntura, terapia laser, agopressione, trattamento alla paraffina, apiterapia, fitoterapia, trattamento dell’acqua reflua, aromaterapia, programmi antistress, programmi dietetici per il dimagrimento, cosmetica termale, sauna, solarium, palestra, cosmetica medica, e altro ancora. Tutto questo può essere abbinato a diversi programmi turistici che includono il patrimonio culturale, la cucina tradizionale o il folklore e le tradizioni della Bulgaria.

 

Per maggiori informazioni visitate Il sito: portale ufficiale del turismo in Bulgaria.